Resurrezione (in tutta modestia)

L’ho scoperto qualche tempo fa quando mi hanno chiesto di far parte di questo multiblog:

non sono scomparso.

A volte ho questa sensazione, come in una scena vista un un corto, uno di quei film brevi che qualche anno fa andavano molto di moda. Il protagonista si aggirava per una città deserta come l’ultimo dei sopravvissuti, tutto era fermo, immobile, per scoprire alla fine di essere morto e mentre il resto dell’umanità andava avanti lui era rimasto bloccato in quell’angolo spazio-temporale. Vero è che la curiosità scimmiesca che mi caratterizza mi porta ad abbandonare l’oggetto d’interesse dopo averlo osservato  a lungo ma l’effervescenza della multiproprietà di questo blog ha risvegliato la mia attenzione. Tra interessi diversi, impegni di lavoro e sbandamenti di percorso, la nuova avventura mi affascina. La varietà di collaboratori, di tutte le età e di diversa provenienza, fa sì che non si possa così facilmente classificare questo progetto. Sarà divertente, stimolante, gratificante ma più di tutto lavorerò per rendere ancora più forte e soprattutto “reale” l’amicizia che ci lega.

Annunci

3 thoughts on “Resurrezione (in tutta modestia)

Scrivi pure qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...